SEI IN > VIVERE CESENA > ATTUALITA'
comunicato stampa

L’ora del pranzo sarà più piacevole. Partiti i lavori di realizzazione della nuova mensa del complesso scolastico “Carducci”

3' di lettura
22

Sono entrati nel vivo i lavori riguardanti la realizzazione della nuova mensa del complesso scolastico "Carducci" del valore complessivo di 1.136.816,00 euro, coperti in parte dal finanziamento PNRR di 840 mila euro assegnato al Comune di Cesena a gennaio, e da risorse comunali.

Una volta terminata la fase di accantieramento, necessaria all'esecuzione degli interventi in programma, la ditta Proxima Energia Srl di Silvi (Teramo) a cui sono stati affidati i lavori procederà con la demolizione degli spazi esistenti, con relativo smaltimento dei materiali, e con la realizzazione dei nuovi locali, così come previsto dal progetto.

Un intervento quantitativo e qualitativo. "L'avvio di questo ulteriore cantiere – commentano il Sindaco Enzo Lattuca e l'Assessore ai Lavori Pubblici Christian Castorri – conferma il nostro impegno per il miglioramento e le nuove opere necessarie in campo di edilizia scolastica. Si tratta di un intervento importante, condiviso con la dirigenza scolastica del 'Carducci', che certamente migliorerà un servizio a cui teniamo particolarmente rendendo l'ora del pranzo più confortevole. La refezione scolastica è un momento di incontro e grande socialità in cui si sviluppano progetti di apprendimento come 'Ripensa la mensa' partito proprio in questi giorni contro lo spreco alimentare. I nuovi locali – proseguono Sindaco e Assessore – saranno realizzati con un miglioramento degli standard di comfort ambientale, oltre che abitativo e di gestione degli spazi interni. Saranno inoltre al centro di un'opera di restyling progettata nel segno della sostenibilità. Così come previsto dal nuovo progetto, entro la fine dell'anno alla popolazione scolastica sarà restituito un edificio più spazioso dell'attuale e maggiormente luminoso. L'edificio, che potrà ospitare almeno 177 bambini, con un incremento di ulteriori 60 posti, sarà accessibile direttamente dall'interno del plesso scolastico e sarà in dialogo con il giardino dove si svolgono le attività creative, dedicate alla natura, alla musica e all'apprendimento di nuove tecniche. Il nostro obiettivo è di rendere ulteriormente performanti le nostre scuole, luoghi privilegiati per la formazione e la crescita dei più piccoli".

La sala principale dedicata alla somministrazione dei pasti si affaccerà sul grande cortile verde interno, invitando lo spazio naturale ad entrare nel volume. Il posizionamento e l'orientamento del nuovo corpo mensa, dotato di ampie vetrate, rifletterà i criteri dell'architettura solare per avere la migliore esposizione possibile, considerando come primario il rapporto tra manufatto, caratteristiche naturali e antropiche del sito ed esposizione solare.

Oltre allo spazio mensa sarà realizzato un locale cucina per la preparazione e la cottura dei pasti e un secondo ambiente da destinare ai servizi necessari agli operatori. Prevista inoltre una dispensa per la conservazione delle derrate anche in frigorifero, un'anticucina, un locale per il lavaggio delle stoviglie, uno spogliatoio, doccia e servizi igienici per il personale addetto. Particolare importanza inoltre sarà data al superamento di tutte le barriere architettoniche per le persone con diversa abilità motoria avendo cura di uniformare tutti i passaggi, consentendo il libero movimento all'interno di tutti gli ambienti. La nuova struttura sarà edificata nel pieno rispetto dei principi della normativa sismica e degli alti standard di efficientamento energetico al fine di ridurre i consumi.

Al fine di consentire una piena e sicura esecuzione dei lavori a partire da questa mattina, fino al 30 novembre prossimo, lungo via Montanari Leonida è stato istituito un divieto di transito pedonale nel percorso antistante il fabbricato. Tutte le modifiche alla viabilità sono indicate da apposita segnaletica stradale collocate nei tratti stradali interessati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2024 alle 09:07 sul giornale del 09 febbraio 2024 - 22 letture






qrcode