SEI IN > VIVERE CESENA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Seconda edizione del Festival Spazio Comune, eventi per tutti negli 11 immobili comunali gestiti da 25 associazioni

4' di lettura
44

Una rete di 11 immobili di proprietà comunale gestita direttamente da 25 associazioni del territorio (riunite in raggruppamenti) individuate tramite bando pubblico dall'Amministrazione comunale. È questa la dinamica e variegata realtà di "Spazio Comune" costituita dal Comune, d'intesa con i 12 quartieri cittadini, con lo scopo di valorizzare i luoghi di comunità e di creare rete tra i soggetti gestori che proprio in questi spazi incontrano i cesenati proponendo attività culturali, artistiche e ricreative di carattere sociale.

A questo proposito, nel corso di questo primo anno di gestione, gli 11 immobili hanno registrato 19 mila presenze nell'ambito di circa 85 eventi, a cui si sommano i 400 corsi e laboratori frequentati mediamente da 50 partecipanti a volta. Per festeggiare i risultati raggiunti fino ad oggi la rete "Spazio Comune" promuove la seconda edizione del Festival che prenderà avvio sabato 9 settembre allo Spazio di Case Castagnoli gestito dal Centro Sportivo Italiano. Nel corso della giornata l'ex scuola elementare di via Pitagora 215 sarà a disposizione degli amanti dell'attività di scacchi. Gran finale in serata con il Summer Night Party.

Il calendario di eventi:

Sabato 16 settembre – Casa dell'Ecologia integrale (Via Cervese, 4303 - Villa Calabra) gestita da Scartiamo Odv. Dalle ore 10:00 alle ore 18:00 tutti i partecipanti saranno coinvolti in diverse attività rivolte alle mamme e ai loro piccoli. Sarà inoltre allestito un angolo vintage con abiti, libri e oggettistica. Per tutta la giornata sarà possibile iscriversi ai corsi di palestra e cucito (338 1630062 – 3486985707).

Giovedì 21 settembre, ore 17:30 – Spazio Incontro (via Emilia Levante, 1346 - Case Castagnoli) gestito dalla Comunità Grazie e Pace: animazioni per bambini, giochi in legno di "Nonno Banter", presentazione delle attività e buffet conviviale.

Sabato 23 settembre, ore 17 – Spazio Roverella (via Roverella, 26 - Centro Urbano) gestito da ANPI Cesena;

Domenica 24 settembre, ore 16:00 – Spazio La Fiorita (via Giuseppe Parini, 23 – Fiorita) gestito da Auser Cesena: momento conviviale con le utenti del centro;

Domenica 24 settembre – Opificio Artaj (Viale della Resistenza, 55 - Oltre Savio) gestito dall'Associazione culturale Barbablu;

Sabato 7 ottobre – Spazio Macanin (Via Capanaguzzo, 6417 – Capanaguzzo) gestito dall'Asd Macanin Cesena;

Sabato 7 e domenica 8 ottobre – Spazio Cesuola (via Ponte Abbadesse, 451 – Cesuola) gestito dall'Associazione Arci Cesena;

Sabato 14 ottobre – Spazio Bulgarnò (via Capanaguzzo, 1161 – Bulgarnò) gestito da Sport Time Ssd;

Sabato 14 ottobre – Centro I Maceri (via Cesenatico, 5735 – Macerone) gestito dalla Polisportiva 5 Cerchi;

Nel mese di novembre la seconda edizione del Festival Spazio Comune volgerà a conclusione con l'iniziativa proposta dal Gruppo fotografico 93 al Centro Arti Visive e Sceniche (via Fusconi, 59 - San Martino in Fiume). Il calendario integrale degli eventi sarà pubblicato sul sito del Comune, nella pagina dedicata a "Spazio Comune".

Il percorso strategico di partecipazione attiva e di rigenerazione urbana di immobili comunali che per molti anni sono rimasti in disuso guarda alla valorizzazione e alla condivisione di spazi di comunità, attraverso forme di co-gestione, e apre nuovi scenari per le Associazioni e per i territori in un legame che porta alla creazione di relazioni per il bene comune, promuovendo iniziative di animazione di comunità. Si tratta di una vera novità che regolarizza la gestione di questi spazi valorizzando la loro identità di luoghi pubblici da sempre frequentati dai cittadini e la stessa professionalità delle associazioni e delle realtà che vi operano al loro interno. Tutte le progettualità presentate nell'ambito di "Spazio Comune" sono di grande impatto per la città di Cesena in quanto finalizzate alla crescita, alla valorizzazione e allo sviluppo della comunità locale. Obiettivo della Rete è di creare luoghi aperti e accessibili finalizzati a produrre e promuovere, in un'ottica di città aperta, accessibile ed inclusiva, progetti, azioni e attività rivolte alla comunità cittadina, anche al fine di costruire alleanze inedite tra soggetti collettivi e singoli cittadini attraverso le quali coinvolgere tutti e ciascuno nello sviluppo socio-culturale ed economico del territorio.


L'Amministrazione comunale dunque, come definito dal Protocollo sottoscritto con le Associazioni nel dicembre 2021, si è impegnata a ripristinare questi spazi attraverso interventi di efficientamento energetico e di ristrutturazione, programmare azioni formative rivolte ai soggetti gestori degli immobili al fine di acquisire competenze gestionali, anche a carattere innovativo e sperimentale; sviluppare azioni di supporto reciproco tra i vari gestori degli immobili della Rete; promuovere la partecipazione attiva e libera delle comunità di riferimento alla vita dei luoghi. Ai soggetti invece è richiesto di operare in uno spirito di collaborazione; e di ispirare le proprie relazioni ai principi di fiducia reciproca, responsabilità, sostenibilità, proporzionalità.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2023 alle 07:35 sul giornale del 09 settembre 2023 - 44 letture






qrcode