Animali fantastici e tutela dell'ambiente, il Museo dell'Ecologia torna a scuola dopo la pausa dovuta all'emergenza sanitaria

4' di lettura 05/10/2021 - Un fitto calendario di attività indirizzate alle scuole dell'infanzia, alle primarie e secondarie di primo e di secondo grado. Dopo la pausa dovuta all'emergenza sanitaria, l'Associazione Orango, che gestisce il Museo dell'Ecologia, allestito presso la Loggetta veneziana dalle Rocca Malatestiana, ha sviluppato una ricca programmazione di iniziative, laboratori ed eventi, con la quale si intende contribuire allo sviluppo nelle giovani generazioni di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto dell'ambiente.

Tutte le offerte didattiche offrono agli studenti la possibilità di prendere parte a un percorso tra gli animali e gli ambienti della Romagna, dai boschi di montagna sino ai fondali marini. In relazione alle scuole dell'infanzia e alle classi prime delle Primarie, il Museo propone una carrellata dei principali racconti e leggende con il lupo, il protagonista più "cattivo" di sempre, dalle favole di Fedro al lupo di Gubbio, raccontate da un narratore speciale e interpretate dai bambini delle scuole. Toccherà al professore Albert condurre la classe in un viaggio nel tempo: da quando è cominciata la vita alla nascita del genere umano. Con il supporto di modellini, scatole, ricostruzioni, maschere, dimostrazioni, prove mimate, il confronto e l'osservazione degli animali del museo, i partecipanti vinceranno i "gettoni della conoscenza" seguendo essi stessi un percorso evolutivo passando per l'era dei dinosauri e quella delle grandi scimmie.


A questa prima iniziativa se ne aggiunge una seconda, "Le evolugite", a cura di Roberto Fabbri, regista teatrale e operatore ludico-didattico. Anche in questo caso sarà il professor Albert ad accompagnare i piccoli esploratori in un viaggio nella preistoria, tra il Museo e le aree verdi del centro storico di Cesena.


Animali fantastici e dove trovarli. Scienza e magia impegneranno invece gli studenti delle classi seconde, terze, quarte e quinte. Con l'aiuto del microscopio, i piccoli esploratori impareranno a conoscere la struttura dei materiali di uso quotidiano e la vita dei microrganismi che vivono attorno a noi. Le attività comprendono una lezione/laboratorio a scelta più la visita guidata del Museo. L'offerta, con alcune piccole integrazioni, è valida anche per le Scuole secondarie di primo grado.

Occhio alla bufala!: la diffusione di fake news, disinformazione e bufale rappresentano uno dei maggiori problemi della società contemporanea. Impariamo come si verificano i fatti e come non lasciarci ingannare. Si parlerà di comunicazione, plastica e di cambiamenti climatici invece con gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Anche in questo caso le attività comprendono una lezione/laboratorio a scelta più la visita guidata del Museo.

Il Museo dell'Ecologia si trova in Piazzetta Zangheri, 6. Gli insegnanti interessati alle attività proposte possono scrivere a info@associazioneorango.com oppure contattare il 328 2637886.

Tutte le offerte didattiche offrono agli studenti la possibilità di prendere parte a un percorso tra gli animali e gli ambienti della Romagna, dai boschi di montagna sino ai fondali marini. In relazione alle scuole dell'infanzia e alle classi prime delle Primarie, il Museo propone una carrellata dei principali racconti e leggende con il lupo, il protagonista più "cattivo" di sempre, dalle favole di Fedro al lupo di Gubbio, raccontate da un narratore speciale e interpretate dai bambini delle scuole. Toccherà al professore Albert condurre la classe in un viaggio nel tempo: da quando è cominciata la vita alla nascita del genere umano. Con il supporto di modellini, scatole, ricostruzioni, maschere, dimostrazioni, prove mimate, il confronto e l'osservazione degli animali del museo, i partecipanti vinceranno i "gettoni della conoscenza" seguendo essi stessi un percorso evolutivo passando per l'era dei dinosauri e quella delle grandi scimmie.


A questa prima iniziativa se ne aggiunge una seconda, "Le evolugite", a cura di Roberto Fabbri, regista teatrale e operatore ludico-didattico. Anche in questo caso sarà il professor Albert ad accompagnare i piccoli esploratori in un viaggio nella preistoria, tra il Museo e le aree verdi del centro storico di Cesena.


Animali fantastici e dove trovarli. Scienza e magia impegneranno invece gli studenti delle classi seconde, terze, quarte e quinte. Con l'aiuto del microscopio, i piccoli esploratori impareranno a conoscere la struttura dei materiali di uso quotidiano e la vita dei microrganismi che vivono attorno a noi. Le attività comprendono una lezione/laboratorio a scelta più la visita guidata del Museo. L'offerta, con alcune piccole integrazioni, è valida anche per le Scuole secondarie di primo grado.

Occhio alla bufala!: la diffusione di fake news, disinformazione e bufale rappresentano uno dei maggiori problemi della società contemporanea. Impariamo come si verificano i fatti e come non lasciarci ingannare. Si parlerà di comunicazione, plastica e di cambiamenti climatici invece con gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Anche in questo caso le attività comprendono una lezione/laboratorio a scelta più la visita guidata del Museo.

Il Museo dell'Ecologia si trova in Piazzetta Zangheri, 6. Gli insegnanti interessati alle attività proposte possono scrivere a info@associazioneorango.com oppure contattare il 328 2637886.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2021 alle 08:07 sul giornale del 06 ottobre 2021 - 141 letture

In questo articolo si parla di attualità, cesena, Comune di Cesena, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cmBA





logoEV