Musei e Gallerie riaprono al pubblico con ingresso contingentato

2' di lettura 27/05/2020 - Musei e Gallerie hanno riaperto i battenti il 18 maggio, proprio nella data in cui – dal 1977 – si celebra la Giornata Internazionale dedicata ai luoghi dell’arte.

Pronta alla ripartenza anche Cesena che da venerdì 22 maggio darà la possibilità a tutti coloro che lo vorranno di tornare a visitare, gratuitamente fino al 31 luglio, la Biblioteca Malatestiana Antica (il lunedì dalle 14 alle 19, dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19), la Pinacoteca comunale (il venerdì dalle 15 alle 18, sabato, domenica e festivi – 2 giugno compreso – dalle 10 alle 18) e le Gallerie d’arte Pescheria e del Ridotto (il venerdì dalle 16 alle 19, sabato, domenica e festivi – 2 giugno compreso – dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 16 alle 19) che fino ad oggi, fronteggiando l’emergenza COVID-19, hanno digitalizzato parte del patrimonio conservato.

Oltre ai quattro luoghi cardine della cultura cesenate, sempre da venerdì riaprirà al pubblico Villa Silvia – Carducci (venerdì, sabato e domenica dalle 15,30 alle 19,30).

La corte della Rocca Malatestiana e il punto ristoro danno appuntamento al 28 maggio (le visite agli spalti panoramici però riprenderanno da martedì 2 giugno).

Scalda i motori per la ripartenza anche il Museo dell’Ecologia che apre al pubblico sempre su prenotazione.

Così come definito dalla Circolare 26/2020 del Ministero per i beni e per le attività culturali e per il turismo, la ripartenza sperimentale nei prossimi quattro mesi vedrà una relazione nuova tra museo e visitatore, auspicabilmente improntata a una maggiore concentrazione, a percorsi più lenti e approfonditi, a relazioni strette tra comunità locali e il proprio museo e a nuove relazioni intense tra museo, Scuole e Università.

L’accesso ai luoghi dell’arte e della cultura verrà contingentato e il pubblico e il personale dovranno osservare le nuove disposizioni di sicurezza che al momento prevedono per la visita a un massimo di 5 persone contemporaneamente negli spazi della Galleria d’arte del Ridotto, dove fino a domenica 14 giugno sarà presente l’esposizione “Piranesi. Carceri d’invenzione”, di 8 visitatori nella Galleria d’arte Pescheria dove fino a domenica 28 giugno sarà allestita la mostra “Arpad Weisz: una storia di sport e razzismo”, sempre di 8 in Pinacoteca e di 6 nella Biblioteca Malatestiana Antica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2020 alle 21:48 sul giornale del 28 maggio 2020 - 142 letture

In questo articolo si parla di attualità, cesena, Comune di Cesena, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmBU